Blog

News & events

Happy veggy Halloween: tante ricette, pochi sprechi!

Anche quest’anno è arrivato il giorno più pauroso dell’anno, anche se ciò che temiamo di più è vedere la casa invasa di caramelle e dolcetti che non finiremo mai. Quindi vi vogliamo proporre una festa alternativa, a base di ricette divertenti (per i piccini) e golose (per i più grandi) e di consigli per la conservazione degli scarti e dei piatti.

Iniziamo subito, dall’antipasto… al dolce!

1)    MUFFIN FANTASMA

Ingredienti:

  • 400 gr di carote
  • 400 gr di farina 00
  • 200 gr di latte
  • 60 gr di parmigiano reggiano
  • 50 gr di olio extravergine d’oliva
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito istantaneo per preparazioni salate
  • Sale e pepe q.b.

Procedimento:

Pela, grattugia e quindi frulla le carote.

Rompi le uova in una ciotola e aggiungi il parmigiano già grattugiato, sale, pepe, olio EVO e le carote, quindi mescola. Poi unisci al composto la farina setacciata insieme al lievito facendola incorporare pian piano. A questo punto puoi versare l’impasto nei pirottini per i muffin o nella teglia apposita (ricordati che devono avere lo spazio per lievitare!) e inforna a 180° per 25 minuti.

Perché diventino muffin fantasma è necessario creare il loro “lenzuolo” e lo faremo con una cialda di parmigiano reggiano, fatta in forno, usando la stessa teglia che abbiamo usato per i muffin. Una volta cotta ed estratta, andrà “girata” e inserita sopra i nostri muffin!

#VeggyTips: se avanzi delle carote frullate, conservale in frigo e usale per una bella vellutata il giorno dopo!

2)    HAMBURGER MUMMIA

Ingredienti:

  • hamburger vegetali (se non li hai ancora preparati scopri la ricetta qui!)
  • pasta sfoglia
  • olio EVO
  • latte intero q.b.
  • semi di sesamo q.b.

Procedimento:

Una volta preparati gli hamburger vegetali secondo la ricetta che ti abbiamo suggerito, è tempo di rivestirli da mummia! Per farlo prendi la pasta sfoglia e srotolala su una spianatoia, ritagliala con una rotella tagliapasta liscia in strisce larghe circa 1.5cm e lunghe abbastanza da avvolgere gli hamburger tiepidi creando l’effetto delle bende. Lascia scoperto solo un triangolino laterale dove posizionerai gli occhi. Intanto spennella con il latte la superficie delle mummie già “bendate”. Con la sfoglia rimasta fai dei piccolissimi pallini sopra ai quali posizionerai un semino di sesamo per fare l’occhietto. Terminata la composizione puoi infornare a 180° per 30 minuti… tirali fuori dal forno tu, prima che lo facciano da soli!

#VeggyTips: se ti rimane la pasta sfoglia, non buttarla, ma spalma le striscioline di pesto e arrotolale su loro stesse, poi cuocile in forno e avrai dei grissini perfetti per una merenda in ufficio!

3)    TARTELLETTE DI JACK O’LANTERN

Ingredienti:

  • 450 gr di zucca già pulita
  • 170 gr di latte condensato
  • 1 gr di cannella in polvere
  • 1 gr zenzero in polvere
  • Sale q.b.
  • Pasta frolla

Siamo arrivati al dolce e cosa c’è di meglio se non una tortina con la verdura più dolce di tutte, la zucca? Per preparare le tartellette dolci di Jack O’Lantern sbuccia la zucca, tagliala a cubetti e trasferiscila in un tegame. Unisci il latte condensato, lo zenzero e la cannella in polvere, un pizzico di sale e cuoci per circa 20 minuti a fuoco moderato, mescolando spesso. Quando la crema si sarà addensata e la zucca risulterà tenera, sarà il momento di frullare il tutto per ottenere un composto liscio.

A questo punto imburra gli stampi, stendici una parte della frolla e falla scaldare nel forno a 180° per 15 minuti, perché si cuocia e prenda la forma. Nel frattempo, riprendi gli avanzi di frolla e impastali insieme a quella tenuta da parte. Ricava dischi grandi quanto la circonferenza interna della tartelletta e intaglia la bocca e gli occhi come la classica zucca di Halloween, poi cuoci in forno statico preriscaldato a 180° per circa 15 minuti.

Una volta che le tartellette si saranno raffreddate farciscile con la crema e adagia un biscotto sopra ognuna… ed ecco pronte le tartellette dolci di Jack O’Lantern!

#VeggyTips: conserva la zucca che non usi cuocendola e frullandola, poi mettila all’interno di contenitori di plastica e congelala, per avere un’ottima base per un risotto autunnale!

Want to stay up-to-date? Subscribe to our newsletter!