Blog

notizie & eventi

Comfort food e legumi: tre consigli per consumarli al meglio

Febbraio è freddo, freddissimo, o almeno, a rigor di logica, seguendo le stagioni dovrebbe esserlo. Ma poco importa che l’inverno sia rigido o mite, se c’è bisogno di tenere i caloriferi accesi tutto il giorno ed indossare quattro maglioni per stare al caldo, le giornate invernali, cosi corte, a volte grigie e piovose, hanno bisogno di un piccolo aiutino per essere risollevate, specialmente di sera, quando si torna a casa dopo una giornata di lavoro. E quale miglior aiuto se non un piatto caldo e fumante?! Ovvero, quello che tutti chiamano #comfortfood.

Il piatto delle coccole, quello che sa scaldarti il cuore e appagare i sensi, che sa riconciliarti con il mondo dopo una giornata in ufficio. Ognuno ha il suo preferito, ma solitamente in cima alla lista dei cibi di conforto ci sono sempre le minestre, quelle fumanti che ricordano i piatti della nonna e le serata davanti al camino. Pasta e fagioli, pasta e ceci, pasta e lenticchie, ecco le più gettonate, tutte accomunante da sapori intensi e tutte legate da un unico filo conduttore, i legumi.

I legumi, fonte di proteine e sali minerali come ferro e calcio sono un toccasana per il nostro organismo, e dovrebbero essere regolarmente inseriti nella nostra alimentazione per renderla più varia e più completa.

Per consumarli in modo più salutare è utile seguire qualche consiglio.

1)    Per evitare che i legumi risultino pesanti e poco digeribili (in special modo se mangiati la sera), esiste una soluzione, semplice. Durante la fase di cottura e quella di condimento, è necessario aggiungere delle spezie o erbe aromatiche, che oltre a conferirgli maggiore sapore, ostacoleranno le fermentazioni degli stessi e la conseguente formazione di gas intestinali.

2)    E’ preferibile consumare legumi secchi, che devono essere tenuti in ammollo almeno dodici ore prima della cottura. Durante queste ore, sarebbe preferibile cambiare l’acqua almeno una o due volte. Per la cottura è necessario non usare l’acqua dove i legumi sono stati in ammollo.
Per accelerarne la cottura aggiungete un cucchiaino di bicarbonato.

 

3)    Per assimilare al meglio il ferro contenuto nei legumi, che è diverso rispetto a quello contenuto nelle carni, è consigliabile associarli alla vitamina C, e quindi condirli con del succo di limone, abbinarli ad un succo di arancia e a tutti quegli alimenti che ne sono ricchi.

Comfort food e legumi: tre consigli per consumarli al meglio

Storia di insalata di

Roberta Castrichella

Roberta Castrichella

Food blogger / scrittore

Il mio nome è Roberta Castrichella, ma in pratica, per... Leggi tutto

Want to stay up-to-date? Subscribe to our newsletter!