Blog

notizie & eventi

Natale a Melanzanopoli

Molto molto lontano, ma vicino al cuore di ogni bambino, nel giorno senza notte Babbo Natale, nella sua grande casa di legno è alle prese con la preparazione degli ultimi doni da consegnare ai bambini. Ad aiutarlo sono arrivati dalla terra incantata gli gnomi creativi, i folletti allegrini e gli elfi trotterelli.

Quest’anno, purtroppo, Babbo Natale avrà serie difficoltà a portare i regali ai bambini in quanto le renne, durante l’anno, non si sono nutrite nel modo giusto: troppi panini con pancetta e porchetta da McElfo; scorpacciate al sabato sera di patatine fritte e wurstel con maionese e ketchup dallo Gnomo grassone; il venerdì hotdog dagli elfiblu, insomma si ritrovano sazie, gonfie, ma malnutrite, prive di forza e vitalità.

Così, Babbo Natale, disperato, in preda ad un attacco di cuore, telefona alla Signora Melanzana chiedendo il suo immediato intervento. Virginia insieme alle damelanzane organizza la cena della Vigilia per fare recuperare tutte le energie necessarie alle renne ad alzarsi in volo.

Da alcune settimane a Melanzanopoli, si cucina ogni sorta di prelibatezza dalla mattina alla sera senza alcuna sosta. La Signora Melanzana ha disposto un menù giornaliero fisso: panini marmellatosi, bruschette al patè di melanzana, cavatelli alla norma, abbraccini nonna Virginia e maffinzane a volontà.

Dopo la nutriente cena, le renne ritrovano l’energia per volare tutta la notte e promettono di consigliare ai loro amici solo spuntini deliziosi e nutrienti.

Appena in volo, Babbo Natale per ringraziare la Signora Melanzana, cosparge Melanzanopoli di piccole stelline luminose, che al risveglio i bambini troveranno trasformati in bellissimi regali.

Natale a Melanzanopoli

Storia di insalata di

La Signora Melanzana

La Signora Melanzana

Food blogger / scrittore

UN VIAGGIO NELLA TERRA DEI NOSTRI NONNI.

... Leggi tutto