Blog

notizie & eventi

Festa di Primavera a Melanzanopoli

Dopo un inverno freddo, ventoso e turbolento, stamani appena svegliati, tutto intorno a Melanzanopoli  è un tripudio di colori. Giotto, il mandorlo sembra un batuffolo di fiori bianchi; Messer Bruno, il pesco sembra avvolto da una coperta rosa, mentre dalle casette delle damelanzane si scorgono già dei filari viola intenso, i quali daranno vita ai piccoli di famiglia. Non molto lontano, il mare riposa tranquillo, sopito dal vento leggero, sembra intonare i canti primaverili allietati dai cinguettii delle rondini giunte in tempo alla festa di primavera. La Signora Melanzana in occasione dei preparativi della festa, ha dato disposizioni a tutte le damelanzane: le lunghe si occuperanno dei festoni; le tonde scriveranno gli inviti; le viola bandiranno i tavoli; le perline intoneranno i canti; le bianche e le striate prepareranno le pietanze.

Cari bambini, dovete sapere, che la primavera a Melanzanopoli inizia un giorno prima, in quanto, tanti anni fa, la gentil Primavera, passando dalle terre del conte di Savia, fu attratta dall’intenso colore viola; talmente se ne innamorò, che ogni anno il primo colore a regalare alla terra è proprio il viola, cosicché anticipando di un giorno, partecipa alla festa, ricevendo dalla Signora Melanzana l’essenza dell’eterno benessere da regalare a tutti coloro che vogliono vivere in completa armonia, nutrendosi in modo semplice ed equilibrato.

Ecco bambini perché dovete mangiare la melanzana, così ogni giorno sarà primavera e Melanzanopoli non scomparirà mai.

Festa di Primavera a Melanzanopoli

Storia di insalata di

La Signora Melanzana

La Signora Melanzana

Food blogger / scrittore

UN VIAGGIO NELLA TERRA DEI NOSTRI NONNI.

... Leggi tutto