Blog

Salute & Bellezza

Frutta e verdura, ecco cosa non va tenuto in frigorifero

Se per voi non c’è niente come il freddo per mantenere freschi i cibi, meglio che vi affrettiate a cambiare idea, perché la dicitura «conservare in luogo fresco e asciutto» non indica affatto che il rifugio più sicuro sia il frigorifero. Anzi, a volte è proprio l’opposto, perché ogni alimento ha una struttura molecolare unica, che reagisce in modo diverso quando si trova in un ambiente freddo e umido come quello del frigorifero, scatenando una serie di reazioni che rendono il cibo in questione immangiabile o gli fanno perdere tutte le sue buone qualità. Per non correre rischi di cattiva conservazione, il sito “Daily Meal”, come riferisce Corriere della Sera, ha quindi stilato un elenco di 11 alimenti da tenere assolutamente lontani dall’elettrodomestico incriminato.

 

POMODORI Strano ma vero, i pomodori sono fatti per restare sul bancone della cucina fino a quando non diventano maturi, perché sono talmente delicati che il freddo ne danneggia le sottili membrane esterne, facendoli diventare mollicci e alterandone anche il gusto.

 

AVOCADO Qui la verità sta nel mezzo, nel senso che se state aspettando che maturi, metterlo in frigo ne rallenta il processo; ma una volta aperto e tagliato a metà, il freddo aiuta a conservarlo più a lungo.

 

PATATE Il freddo non tende solo a farle germogliare, ma converte anche l’amido in zucchero, modificandone così il sapore e i tempi di conservazione.

 

CIPOLLE La loro buccia sottile le rende poco adatte a ripararsi dall’umidità del frigorifero, che infatti le fa rattrappire ed ammuffire velocemente.

 

AGLIO Come per le patate, anche l’aglio in frigorifero inizierà a germogliare. Non solo, diventerà anche gommoso e perderà il suo aroma persistente, meglio quindi conservarlo in un luogo asciutto.

 

FRUTTI DI BOSCO Che ci crediate o no, le bacche non appartengono al frigorifero, perché il freddo le costringe a trattenere l’umidità, alterando così composizione e gusto e accelerando l’insorgenza delle muffe.

 

BASILICO Il solo modo per tenerlo fresco per una settimana o qualcosina in più è tagliare i gambi e metterlo in un vasetto di acqua, con un sacchetto di plastica sopra alle foglie. In alternativa, si possono sbollentare le foglie e riporle poi nel freezer, così da evitare che diventino nere e viscide come invece capiterebbe lasciandole nel frigorifero.

 

Fonte: Fruitbookmagazine

 
Frutta e verdura, ecco cosa non va tenuto in frigorifero

Storia di insalata di

Love my Salad

Love my Salad

Associazione

Leggi tutto